October 24, 2017

La Notte dell’Oracolo

Paul Auster, (C)2003, La Notte dell’Oracolo (Oracle Night)

“I pensieri sono reali, -aggiunse. – Le parole sono reali.Tutto quello che è umano è reale, e a volte conosciamo le cose prima che succedano anche se non ne siamo consapevoli. Viviamo nel presente, ma il futuro è dentro di noi in ogni momento. Forse scrivere è proprio questo, [...], non registrare i fatti del passato, ma far succedere le cose nel futuro.”

La storia stava solo cominciando – la vera storia cominciò solo allora dopo la distruzione del tacquino blu – e tutto quello che avevo scritto finora era poco più che un preambolo agli orrori che sto per raccontare. [...] A volte conosciamo le cose prima che succedano anche se non lo sappiamo. [...] Il futuro era già dentro di me, ed io mi preparavo ai disastri che stavano per succedere.

 

Un altro classico di Auster sulla legge del caso,  in cui questa volta la premonizione gioca un ruolo inquietante.  Un bell’esempio dell’inconscio colelttivo che Jung definiva “fuori dal tempo”, in una New York degli anni ottanta…

Comments

  1. adriano says:

    TEST CAPTCHA

COMMENTA/COMMENTER

*


*